Casella di testo:

Villa la Torre dei conti Barbavara di Gravellona

I conti Barbavara di Gravellona

Famiglia di origine franca e nobiltà remotissima discendeva direttamente dai Conti di Castello. Era signore delle valli Ossola, Anzasca, Strona coi territori di intra e Pallanza come risulta da tre diplomi imperiali del 1152-1191-1210. Dette i natali a Francesco celebre consigliere di Gian Galeazzo Visconti, Duca di Milano, e a Marcolino, consigliere ducale e primo signore di Gravellona. 

 

(dal libro d’oro della nobiltà italiana)

 

Di remote origini e di remota nobiltà, con larga autorità e giurisdizione sulla Valsesia, sulla Riviera d’Orta, sul Lago Maggiore e sul castello di Matarella o Domodossola, onde si dissero anche semplicemente de Catello. Le prime memorie, trascurando le ipotesi che non persuadono a fondo, rimontano al principio del IX sec.: gran titolo di nobiltà.

 

E sono giànobili, in potenza di feudali e di signoria nel XV sec. .

Poi fra tutti e su tutti grandeggia Francesco, che entrò nelle grazie e nei consigli di giangaleazzo Visconti, Duca di Milano, e ebbe larghezza di onori e uffici, fino al sposarne la consanguinea Antonia Visconti.

 

(da Enc. Treccani)

“Semper eadem nec mutor in fide”